ColorTravels - Marocco

Le mille curve nell’Atlante

Moto tour stradale di 1500 km adatto a tutti gli amanti delle due ruote.


8 giorni - 7 notti

Le mille curve nell’Atlante

In moto senza fretta

La parte del Marocco che questo viaggio in moto attraversa non è un posto che invita a correre, piuttosto a godersi il tempo, a farselo scivolare addosso lentamente. Le strade, anche se quasi tutte ben asfaltate, invitano a guardandosi intorno piuttosto che a correre. Sono prevalentemente zone rurali dove ai lati della stretta strada ci sono spesso asini stracarichi, motorini, o pedoni in attesa della prossima corriera. Oppure strade tortuose in buono stato ma con le carreggiate smangiucchiate, dalle rare, ma violente piogge, dove è impossibile calcolare traiettorie veloci. L’aria è naturalmente odorosa, senza inquinamenti e si lascia respirare a pieni polmoni (anche se potrà capitare che scassate Peugeot facciano rivivere nella mente odori di carburanti pescati da memorie adolescenziali). Ma di curve ne faremo tante, così come saranno tante le soste per fare foto e molte altre le scuse per prendere un the in un caffè di qualche sperduto villaggetto, sfidando i locali in epiche partite di biliardino (o calcino che dir si voglia). Tempo, curve (non se se saranno davvero mille, non mi sono mai curato di contarle) e moto e vorrei aggiungere anche molto sole, ma su questo, quando si va in moto è sempre meglio non sbilanciarsi. Ogni tappa è calibrata per fare tutto con calma, assaporando quelle sensazioni che chi decide di viaggiare in moto conosce bene. (viaggio costruito da Giorgio Pagnini/Gichiube)

1° giorno Italia – Marrakesh

Arrivo a all’aeroporto di Marrakesh, trasferimento in albergo. Poi in giro a curiosare in piazza Jema El Fnaa e nella Medina. Cena libera. Pernottamento in Hotel.

Taroudant

2° giorno Marrakesh – Taroudant - 220 km circa

Prima colazione. Presa di possesso delle moto poi casco allacciato ed inizio del viaggio. Prima destinazione Taroudant. Per raggiungerla saliremo fino ai 2100 metri del passo Tizi-n-test per scendere poi alla volta della nostra meta. Una strada molto popolata e che offre quasi ad ogni curva scorci diversi. Quindi curve e tante in un ambiente montano dai colori rossastri mischiato con il verde delle zone coltivate. Uno spaccato del Marocco rurale che carica e scarica vecchie Peugeot 504 o camioncini moderni, si affretta per qualche mercato o sosta in attesa di un passaggio. Poi Taroudant con le sue mura merlate, possenti e meravigliose, che cingono tutta la medina. Una città ancora completamente “marocchina” con poca contaminazione turistica, dove sarà piacevole passeggiare e curiosare tra le innumerevoli botteghe della zona centrale. Cena libera e pernottamento in Hotel.

Tafraoute

3° giorno Taroudant – Tafraoute - circa 185 + 60 km

Prima colazione. Poi partenza verso ovest, lungo la zona rurale ricca di agrumeti. Lunghi tratti rettilinei per la prima parte, poi direzione sud per infilarci dove iniziano le curve e la strada si alza e diventa a tratti “vertiginosa” sulla valli sottostanti ed il paesaggio cambia, il colpo d’occhio, a tratti, è veramente straordinario. Luogo di arrivo Tafraote un villaggio che sorge a 1200 metri al centro di una zona paesaggisticamente molto bella. Rocce e pietre di arenarie e granito rosa dalle forme sorprendenti costituiscono un insieme estremamente affascinante. Questa è una delle zone di produzione dell’albero di Argan, una sorta di olivo spinoso, da cui si estrae un olio di eccezionale qualità, vitaminico ed anticolesterolo, ma usatissimo anche nelle preparazioni cosmetiche. Nel pomeriggio oltre a visitare il singolare luogo detto delle rocce dipinte (una operazione artistica antesignana dei contemporanei interventi di Land Art) potremmo fare un largo giro in una delle zone più spettacolari di tutto il Marocco per rientrare in paese giusto per godere il tramonto in uno dei punti più panoramici della cittadina. Cena libera e pernottamento.

Cascata Atik

4° giorno Tafraoute – Tata – Foum Zguid - 320 km circa

Prima colazione. Poi di nuovo montagna verso Tata passando da zone rurali e pochissimo battute dal turismo. Curve, villaggi, zone coltivate, zone aride e quasi prive di vegetazione. Pochissimo traffico e molti panorami. Arrivo a Tata per pranzo poi direzione est su una strada quasi rettilinea fino al villaggio di Tissint. È d’obbligo una sosta per la visita alla cascata Atik dove magari, se le temperature lo consentono, fare un tuffo. Ancora est, i paesaggi si fanno quasi desertici mentre la strada è molto scorrevole e con un buon asfalto fino a Foum Zguid, luogo di tappa. Una piacevole serata in questo posto al confine delle piste sabbiose, con una piazzetta dove mangiare e chiacchierare. Cena libera, pernottamento in hotel.

Zagora

5° giorno Foum Zgouid - Zagora - 200 km circa

Prima colazione. Una tappa con meno curve, più scorrevole e con buon asfalto. Ma con molto da vedere ed assaporare. Dopo un tratto iniziale ancora tra le montagne per arrivare Zagora ci immetteremo nell’ultima parte della valle del Draa. Continueremo ancora fino a sud fino ad arrivare ad una grande duna ed arrivando fino ad un punto panoramico dove è possibile intravedere il grande sud. Poi ritorno in hotel con sosta per visitare alcuni villaggi tipici della zona. Cena libera e pernottamento in hotel con piscina.

Ouarzazate

6° giorno Zagora - Ouarzazate - Ait Benhaddou- Telouet – 235 km circa

Prima colazione. Direzione nord Qui ci sono le Kasbah ed i palmeti tra i più belli del Marocco e noi percorreremo la strada verso Agdz con tutta calma per apprezzare le infinite variazioni stilistico architettoniche delle costruzione di pisè, paglia e fango pressati insieme. poi un piccolo passo ed arrivo ad Ouarzazate. Qui la grande Kasbah Taourirt ci racconterà la prima parte della storia del pascià El Glaoui di cui era una delle residenze. Verso nord per arrivare rapidamente ad uno degli Ksour più belli di tutta questa zona del Marocco Ait Benhaddou. Visita e pranzo. Poi inizieremo a risalire la valle verso Telouet lungo una strada che si inerpica tra villaggi e palmeti. Dovremo affrontare un breve tratto di facile sterrato (circa 3 km) per arrivare a destinazione, fermandoci a visitare delle miniere di sale, prodotto pregiatissimo fino all’inizio del secolo scorso, che veniva da qui trasportato a dorso di cammello fino alla lontanissima Tombouctou. Ed eccoci ad un’altra tappa della storia del Glaoui, l’ultimo signore dell’Atlante, la kasbah di Telouet, dove nei tempi andati vivevano fino a mille persone. Rimarremo a dormire in questo luogo a circa 1870 metri di altitudine. Cena libera, pernottamento in hotel.

Telouet

7° giorno Telouet – Marrakesh - 141 km circa

Prima colazione. Continueremo a salire per raggiungere il passo del Tizi-n-Tichka a circa 2300 metri. Curve e panorami bellissimi, su valli e vette. Poi discesa verso Marrakesh nel pomeriggio. Arrivati in città avremo la sensazione di essere di nuovo in una metropoli, una sensazione che si accentuerà appena entreremo nella medina per fare gli ultimi acquisti. Un buon tè alla menta accompagnato da pistacchi e pinoli, ci aiuterò a riflettere su questo “caotico universo” che ci circonda. Molte le opzioni per il resto del pomeriggio dopo aver riconsegnato le moto, dalla visita della bellissima medersa Ben Youssef al passeggio negli animatissimi vicoli della medina. Altrettante opzioni per la cena. Pernottamento in hotel.

8° giorno Marrakech- Italia

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e rientro in Italia. Questa la fredda cronaca, i ricordi le sensazioni, gli odori, credo che li porteremo dentro per un pezzo.

Mappa Marocco

La quota comprende

  • » Tutti i pernottamenti (7) in hotel 2/3/4 stelle in camera doppia con prima colazione;
    » Noleggio moto per 6 giorni, assicurazione moto e chilometraggio tour inclusi;
    » Trasferimenti da e per l’aeroporto;
    » Servizio APP GPS e tracce viaggio;
    » Tutte le indicazioni per seguire l’itinerario in autonomia e tranquillità, sotto forma di Roadbook personalizzato;
    » Assicurazione medico/bagaglio/annullamento;

La quota non comprende

  • » Volo aereo e tasse aeroportuali
    » Pranze e cene;
    » Spese personali extra e mance;
    » Carburante moto;
    » Ingressi nei musei, nei parchi e negli edifici storici;
    » Assistenza meccanica al seguito
    » Eventuali integrazioni assicurative;
    » Tutto quanto non incluso nella voce “la quota comprende”.

PREZZI


ATTENZIONE VOLO NON COMPRESO

  • Viaggio AVVENTURA FACILE
    Tariffa pilota:
    Noleggio Africa Twin CRF1000L 2017: € 1675,00 pax
    Noleggio BMW F800GS 2016-17: € 1.400,00 pax
    Noleggio BMW F700GS 2016-17: € 1.300,00 pax

    Passeggero moto: €320,00 pax

  • SUPPLEMENTO SINGOLA: € 150,00

  • Aggiunta borse laterali, bauletto e GPS € 30 pax/giorno
  • Assitenza meccanica con auto al seguito: su richiesta

  • N.B. Per il noleggio è necessario una cauzione che verrà annullata alla restituzione della moto.
  • * Quota gestione pratica per persona € 30,00
  • * Qualora se ne verificasse la necessità è previsto un adeguamento per oscillazione cambio pari +/- 2% sui prezzi indicati.


Richiedi Informazioni




Le mille curve nell’Atlante